Le Perle del Tirreno

Secondo la leggenda, la Dea Venere, quando emerse dalle acque del Mar Tirreno, lasciò cadere dalla collana che portava intorno al collo sette perle, le quali caddero in mare diventando le sette isole dell’Arcipelago Toscano. E quasi a confermare la loro origine divina queste Isole si presentano ancora oggi come veri e propri gioielli del mare.

Elba

È la più grande Isola dell’Arcipelago Toscano e presenta coste sabbiose e basse e più alte e frastagliate dove si aprono suggestive calette. Gli straordinari angoli di mare non sono le uniche bellezze da visitare nell’Isola. A Portoferraio è possibile ammirare due Residenze Napoleoniche, a Rio Marina le Miniere del ferro. Per gli amanti del trekking e del bird watching, il Monte Capanne con i suoi 1019 metri s.l.m., offre occasioni uniche.

Capraia

Situata nel Canale di Corsica, dalla quale dista soltanto 16 miglia, questa isola è figlia di una doppia eruzione vulcanica. Le coste scoscese a picco sul mare, le rocce dai colori intensi e contrasti cromatici ne sono la testimonianza. L’Isola è oggi al centro del “santuario delle balene”, area protetta per i cetacei che sorge nel triangolo di mare compreso tra la Provenza, la Corsica e la Toscana.

Giglio

Isola ricca di straordinarie bellezze naturali, prime fra tutte il mare che, con le sue acque cristalline, è uno dei più puliti d’Italia. Le spiagge sono estremamente varie: scogliere a picco sul mare diventano graniti lisci o distese sabbiose. Antichi sentieri immersi nel verde conducono a intime calette mozzafiato.

Giannutri

La costa di questa affascinante Isola è frastagliata e rocciosa ed è ricca di calette particolarmente suggestive, oltre alle due spiagge di Cala Maestra e Cala dello Spalmatoio. L’Isola è di notevole interesse per la subacquea, grazie alle sue pareti verticali ricche Gorgonie, Spugne, Coralli e Tunicati. L’Isola ospita i resti di una sontuosa villa romana appartenuta alla famiglia dei Domizi Enobardi e risalente al II sec. d. C.

Pianosa

Unica isola dell’arcipelago priva di alture e complessivamente pianeggiante, frappone tratti di costa rocciosa a tratti sabbiosi. Il principale tratto è Cala San Giovanni (o Cala Giovanna), suggestiva spiaggia di sabbia bianca dove è possibile vedere i ruderi di una villa romana.

Montecristo

Isola tra le più selvagge e solitarie dell’Arcipelago toscano, è montuosa e presenta diverse sporgenze rocciose a picco sul mare. L’isola è sempre stata disabitata ed oggi vi vivono solo i custodi. Le condizioni che ne hanno impedito il popolamento hanno favorito la conservazione di eccezionali e variegate specie di flora e della fauna.

Gorgona

Isola prevalentemente montuosa e ricca di vegetazione tipica della macchia mediterranea, con i suoi 220 ettari è la più piccola dell’Arcipelago. Il suo profilo, visibile dalla Costa Toscana, ricorda il volto di una donna.

Le Formiche

Tre isolotti disposti in fila uno dietro l’altro, che emergono dalle acque trasparenti, particolarmente apprezzati dagli amanti degli sport subacquei. I fondali offrono infatti uno spettacolo di colori e vita sottomarina.
La distanza dalla costa, e la totale assenza di insediamenti, rende questi scogli unici nel loro genere.

Tutte le informazioni sugli orari dei traghetti per raggiungere le isole, saranno disponibili presso la reception dell’ Hotel Terme Marine Leopoldo II.

 Un assaggio della perle del Tirreno…

Lasciati incantare dalle Perle del Tirreno soggiornando al Grand Hotel delle Terme Marine Leopoldo II, il tuo Hotel sul mare Toscana ti aspetta.

Vieni a goderti la tua vacanza di relax in Maremma!